L’UNIONE EUROPEA DICHIARA NESSUN AIUTO DI STATO PER AIRPORT HANDLING

Milano, 5 luglio 2016 – La decisione odierna della Commissione Europea assicura il futuro di Airport Handling e dei suoi 1700 lavoratori, certificando che l’obbligo di restituzione degli asseriti aiuti di stato a Sea Handling (peraltro contestati da SEA con ricorso alla Corte UE ancora pendente), estinto con la liquidazione di quest’ultima, non può più essere attribuito a nessun altro soggetto.

Questa vicenda complessa si conclude dunque senza licenziamenti e senza sanzioni, e con la conferma delle prospettive di sviluppo di Airport Handling che, dopo la cessione del 30% alla società “dnata”, potrà vedere l’esercizio da parte di quest’ultima del proprio diritto ad accrescere la sua partecipazione, di controllo, fino al 70%.

È stato dunque raggiunto l’obiettivo al quale, nel pieno rispetto del diritto comunitario, Sea ha lavorato dal 2013 insieme al Comune di Milano, al Governo, alla Rappresentanza Italiana presso la Commissione Europea, con l’apporto essenziale delle Organizzazioni Sindacali che hanno sottoscritto l’accordo del luglio 2014.

“Non è stato facile – dichiara Pietro Modiano, Presidente di SEA. Bisognava fare tante cose insieme: accettare la necessità di chiudere un’azienda delicata nel nostro sistema aeroportuale come Sea Handling, gravata da una sanzione per aiuti di stato e che continuava a generare margini negativi rilevanti, e farlo senza mettere sul lastrico i suoi dipendenti e senza produrre vuoti operativi; creare quindi una nuova azienda in grado di stare sulle proprie gambe e di attrarre nuovi investitori, e farlo senza ledere le regole di discontinuità della Commissione Europea, che non avrebbe potuto ammettere una nuova Airport Handling che fosse la vecchia Sea Handling sotto mentite spoglie e non fosse meritevole di investimenti privati, e ha infatti indagato per accertarlo. E bisognava agire in fretta e senza clamori, per evitare ripercussioni, alimentate anche da qualche anti-europeismo strumentale, in un settore così delicato del nostro territorio e della nostra economia. La decisione della Commissione dice in modo ufficiale che ci siamo riusciti e ne siamo orgogliosi”.

L’assistenza per gli aspetti di diritto antitrust e comunitario è stata garantita dall’avv. Stefano Grassani, dello studio Gatti Pavesi Bianchi, nonché dall’avv. Fabrizio Di Gianni dello studio Van Bael & Bellis.

Ufficio Stampa SEA

Esplosioni all’Aeroporto Ataturk di Istanbul

Martedì 28 Giugno 2016, ore 21:45

La BBC riporta di esplosioni all’aeroporto Ataturk, Hub di Turkish Airlines…

Un attacco kamikaze con mitra e esplosivi è’ stato compiuto da due kamikaze poi freddati dalla polizia…

Il ministro della giustizia turco parla di 10 morti…

IST è uno dei principali scali europei con 61 milioni di passeggeri in transito nel 2015.

Da Malpensa vi sono numerosi voli al giorno operati da Turkish Airlines.

DA MILANO MALPENSA NUOVO VOLO ELLINAIR PER SALONICCO

cabin_crew_for_articles

Si chiama Ellinair e da domani aprirà la rotta Milano Malpensa – Salonicco che opererà tutti i sabati.

Ellinair è la nuova compagnia aerea Ellenica, nata nel 2013 per servire le più importanti rotte domestiche della Grecia e i collegamenti con i principali mercati del turismo greco.

Sotto i riflettori è la regione della Calcidica e quindi Salonicco e lo scalo di Makedonia che sarà collegato con voli diretti da Milano Malpensa.

Ellinair è una compagnia aerea privata di proprietà della holding Mouzenidis, il più grande gruppo turistico greco.

Per l’estate 2016 Ellinair, conta su una flotta composta da sette aeromobili: due Avro RJ85, tre A319 da 144 passeggeri, due B737-300 ed un B737-400 (questi ultimi in wet lease).

Mettendo al primo posto la qualità del servizio, Ellinair ha investito nei più moderni aerei e sistemi di controllo tecnico, così come sul personale.

I nuovi voli da Milano Malpensa per Salonicco, con frequenza settimanale ogni sabato, vengono venduti attraverso i principali tour operators e agenzie di viaggio che operano sulla Grecia e sul sito web: www.Ellinair.com

ll vettore greco ha inaugurato in passato altri 2 collegamenti dall’Italia verso Salonicco, la seconda città della Grecia.

Obiettivo è offrire nuove destinazioni per coloro che volessero trascorrere le proprie vacanze estive godendosi il sole in spiagge meravigliose con un mare dai colori cristallini.

Il vettore auspica di raggiungere un buon coefficiente di riempimento buono grazie al fatto che i voli operano di sabato, un giorno perfetto per partire!

12744531_554276421404122_8298939601388107718_n

Ufficio Stampa SEA

LATAM Rivede il suo operativo 787 su Malpensa

maxresdefault

LATAM Airlines has revised planned Boeing 787-9 operation on Santiago de Chile – Sao Paulo Guarulhos – Milan Malpensa route, as planned daily 787-9 operation is being postponed. Previously scheduled from 19JUL16, the daily 787-9 service will now begin from 20SEP16.

Currently the 787-9 operates on alternating days with the -8. Note the -8 aircraft will operate on daily basis between 05UG16 to 08SEP16.

LA700 SCL1640 – 2035GRU2225 – 1455+1MXP 787 D
LA701 MXP2220 – 0540+1GRU0735+1 – 1150+1SCL 787 D

NEL TERMINAL 2 DI MILANO MALPENSA ATTIVI I NUOVI FILTRI DI SICUREZZA

foto filtri

Milano, 15 giugno 2016 – Sono operativi nel Terminal 2 dell’aeroporto di Milano Malpensa i nuovi filtri di sicurezza per l’accesso dei passeggeri nell’area imbarchi. I nuovi filtri sono passati dagli attuali 9 a 14, consentendo di elevare la capacità di trattamento a 5 milioni di passeggeri in partenza e smaltire le code in maniera più efficace durante i momenti di picco delle partenze.

In analogia con quanto già realizzato al Terminal 1, anche quest’area filtri è stata dotata di tornelli di accesso con lettura automatica della carta d’imbarco (8+ l Fast Track), nuovi monitor, FIDS (Flight Information Display System) e nuovi arredi. L’area filtri è stata architettonicamente ammodernata con l’impiego di nuovi controsoffitti, pareti e illuminazione.

Il potenziamento e la riconfigurazione dell’area, frutto di un investimento di 5 milioni di euro, ha permesso inoltre di ampliare l’area air side in favore del futuro sviluppo commerciale del Terminal.

Questi interventi permetteranno di adeguare i servizi al passeggero ai migliori livelli di qualità e di soddisfare le necessità generate dall’aumento di traffico atteso in seguito all’incremento di 3 aeromobili, da 18 a 21, basati a Milano Malpensa da easyJet.

Nella seconda metà del 2016 anche l’area riconsegna bagagli verrà migliorata mediante la sostituzione dei 5 nastri di riconsegna bagagli esistenti con 4 nuovi nastri e con un nuovo accesso air-side dei passeggeri. Completeranno l’intervento l’ installazione di nuova segnaletica e monitor informativi con l’indicazione dei voli.

Ufficio Stampa SEA

La tattica del tira e M.O.L.

Apriamo, no non apriamo, ci spostiamo, ma no tranquilli non ci spostiamo…….. girano sempre più spesso voci di un futuro spostamento in massa di Ryanair da BGY a MXP, che ci sia del vero? chi lo può dire, certo che questo spostamento possa essere nei desiderata di qualcuno in SEA, al Comune di Milano o in Regione Lombardia è indubbio, così come è indubbio che la cosa non sarebbe ben digerita in Città alta, dove diversamente della città meneghina, sanno fare squadra e considerano il LORO aeroporto come un bene assoluto da difendere ad ogni costo (e non a caso, nonostante non sia proprio il massimo architettonicamente e come organizzazione il Caravaggio è il terzo aeroporto italiano) e non da far capitolare continuamente sull’altare degli interessi politici locali e non.

Quindi ad oggi il quadro come è…  da un lato sembrerebbe che gli irlandesi debbano aprire un altro importante blocco di rotte dalla brughiera  (si parla di rotte per 5/5 mln di pass anno) che difficilmente non andrebbero a sovrapporsi a quelle dello scalo orobico (ed eventualmente a farle spostare da quest’ultimo), dall’altro in città alta si mostrano  tranquilli ignorando certe voci e nella certezza che MOL (che ha elogiato bgy come modello di efficenza) non tradirà chi gli ha fatto creare la grande base sud europea della compagnia.

Questo ovviamente è quello che si da a vedere su entrambi i lati, nella realtà tutto sembra essere il solito gioco di quel grande stratega che è M.O.L  (un uomo capace di estrarre acqua anche dall’aria secca del Sahara) che con un contentino a destra (qualche nuova rotta a MXP) riesce ad ottenere più vantaggi a sinistra  minacciando di ridurre l’impegno su BGY; una vera tattica del “tira e  MOL-la” di cui il CEO di Ryanair è maestro.

Stiamo a vedere cosa accadrà, anche se secondo noi la crescita di MXP non deve passare dalle mani di spregiudicate compagnie Low Cost e dai loro passeggeri che non sono in grado di garantire una crescita economica dell’indotto, dell’alberghiero, e di quant’altro perso da MXP negli anni del de-hub  proprio perché  orientati ad un mercato price sensitive e di tipo mordi e fuggi.

 

 

W.M.

130 voli in due giorni per la finale di Champions

Che il calcio muovesse le montagne si sapeva, e anche in questo caso  la finale di Champions prevista per fine maggio a San Siro muoverà montagne di tifosi. Nello specifico sono previsti 10 B747 (5 per squadra) per la movimentazione di giocatori, familiari, sponsor e invitati vari, piu 120 voli in arrivo dalla spagna con tifosi vari….  A questi si aggiungono i circa 200 movimenti di aviazione generale previsti a LIN e i 48 voli aggiuntivi previsti da Ryanair su BGY

 

W.M.

La tua Fonte di Notizie su Milano Malpensa

Skip to toolbar