Il ricordo della Shoah vola da Malpensa e Linate

Presentato oggi presso l’atrio della stazione ferroviaria del Terminal 1 l’allestimento in onore della giornata della memoria, una mostra che ha anche un peduncolo presso i gates di imbarco dell’aeroporto di Linate.

La scelta di un luogo di transito è stata fatta per far conoscere a tutti e non solo a chi ne è ben conscio per tradizioni e cultura la realtà di quanto successo in quegli anni bui, la vergogna di leggi in nome ed in virtù delle quali si era “criminali dalla Nascita” solo per l’appartenenza ad un determinato popolo.

L’allestimento, essenziale ma di grande impatto formato da delle quinte riportati tabelloni con testi e immagini dell’epoca ha il suo culmine nella pianta stilizzata  di un vagone merci come quelli usati per deportare i “criminali per razza”  dall’ormai tristemente noto “binario 21” .

potete ripercorrere con noi la mostra nei nostri scatti  pubblicati dopo il comunicato stampa di SEA sull’evento.

W.M.

Comunicato stampa SEA

“27 Gennaio:

Memorie di una Storia fatta di storie”

 

24/01 – 30/01

 Nell’ambito delle iniziative organizzate dal Comune di Milano, anche gli aeroporti milanesi celebrano la “Giornata della Memoria 2017” con testimonianze toccanti raccontate dalla mostra “27 Gennaio: Memorie di una Storia fatta di Storie” inaugurata oggi nell’atrio di arrivo alla stazione del terminal 1 presso l’aeroporto di Milano Malpensa. Un estratto della mostra è visibile anche agli imbarchi di Milano Linate. 

Attraverso immagini e brevissimi testi, la Mostra “27 Gennaio Memorie di una Storia fatta di storie” vuole offrire spunti di riflessione sulla quotidianità che portò a dividere il mondo in uguali e “diversi”, incolpando questi ultimi per il fatto di esistere, o di pensare, o di disobbedire a ordini criminali. Immagini di vita quotidiana, rappresentata da testi di legge, da documenti che riguardavano la propaganda razzista nella vita quotidiana e da oggetti dei deportati (privati o visibili oggi nei musei dei Lager) “parleranno” ai viaggiatori di una realtà lontana nel tempo, che nell’indifferenza generale iniziò a “consumare” l’idea di Uomo.

La mostra non propone un viaggio nei luoghi della memoria, ma vuole fare memoria delle persone che un tempo vennero costrette a viaggiare per ignota destinazione.

La mostra è ideata e realizzata da Andrea Bienati, docente di Storia e Didattica della Shoah, delle Deportazioni e dei Genocidi, presso l’ISSR di Milano, docente presso il Master Internazionale di Secondo Livello sulla Didattica  della Shoah, presso l’Università Roma Tre, collabora con Enti di ricerca nazionali, polacchi e israeliani sul tema della Memoria.

In aggiunta, un altro importante tributo verrà trasmesso da un video situato a fianco dei pannelli della mostra di Malpensa e, in via eccezionale, solo il 27 gennaio, proiettato al teatro olografico della Porta di Milano del Terminal 1 di Malpensa si tratta del docu-film “MEMORIA” diretto e prodotto da Ruggero Gabbai, un lungometraggio sui 90 ebrei italiani sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau. Selezionato al Festival del Cinema di Berlino 1997, è stato trasmesso in prima serata su Rai Due. Il film è stato inoltre selezionato nei seguenti Festival: Gerusalemme, San Francisco, Washington D.C., Marsiglia, Valenza, Istanbul. Ha vinto il Film Festival di Norimberga del 1999.

“MEMORIA” è stato proiettato a Montecitorio alla presenza delle massime autorità dello stato. “Memoria è uno dei più importanti documenti per la storia e la cultura del nostro Paese”, Romano Prodi, Primo Ministro.

Cordiali saluti,

Ufficio Stampa SEA

Segui e partecipa alla discussione sul nostro forum:

http://www.malpensa-info.it/reporter/newforum/index.php?topic=29.0

 

galleria fotografica (cliccare sulle immagini per ingrandire e leggere i testi)