La relazione fra Qatar air & Air Italy all’esame del Congresso USA.

I democratici sollevano la questione al Congresso USA, adducendo motivazioni di concorrenza sleale e finanziamenti dal Qatar per aprire voli (illegali) in V.a da Milano (utilizzando Air Italy come “cavallo di troia”).

Ovviamente, difficile pensare che con la politica nulla abbiano a che fare gli interessi delle majors americane e delle grandi alleanze di vettori.

Vedremo come evolverà la situazione; ma, in un epoca post-globalizzata di protezionismo rampante, nubi dense si stanno addensando.

Tutto ciò poco ha a che fare con Malpensa, ma è conseguenza diretta delle dissennate politiche su Alitalia.

E non dimentichiamoci del fatto che Delta sarà il probabile nuovo partner industriale della nuova (nuova, nuova, nuova) Alitalia by Ferrovie dello Stato…

Vi terremo informati… ma per ora appare chiaro che, tanto per cambiare,  le cose per Malpensa non sono semplici…

Adesso dobbiamo anche subire la furia dei vettori a “Stelle e Strisce”, che dopo non aver usato quelle rotte per anni ed anni si inalberano quando gli arabi colmano il buco che loro (e Alitalia) hanno lasciato aperto…

Per leggere l’articolo del Financial Times  (protetto da (C)) ricercate su google: “Qatar Airlines runs into turbulence in the US House“.